Master in Partnership Studies e tradizioni native

Il Master si propone di fornire i fondamenti culturali e teorici dei settori scientifico-disciplinari presenti nel corso – letteratura inglese, antropologia culturale, sociologia della comunicazione, psicologia clinica e pedagogia – secondo un approccio transdisciplinare che mette in relazione il paradigma della partnership, inteso come “relazione umana” di mutuo rispetto, inclusiva delle differenze e di pace fra i popoli, studiato e attuato secondo il modello bioculturale della socio-antropologa Riane Eisler, con le conoscenze sciamaniche delle tradizioni culturali di diversi popoli nativi del mondo.

Si tratta di approfondire lo studio di temi, miti e simbolismi delle culture altre, delle minoranze, dei popoli nativi e di quelli ancora presenti – benché non sempre esplicitamente – nelle culture occidentali, anche attraverso incontri con rappresentanti di molteplici culture e tradizioni sciamaniche provenienti da diverse aree geografiche del mondo.

Il Master intende anche lavorare su linguaggi e modalità di interazione socio-culturale-comunicativa più contemporanei, dove i diversi temi di didattica e ricerca scientifica collegati all’etno-antropologia e allo sciamanesimo si possono attualizzare in ambiti culturali, letterari, educativi, sociali, comunicativi, creativi, artistici e lavorativi. La ratio del Master, infatti non è solo quella di conoscere gli “altri” e le “altre”, ma di esplorare gli influssi reciproci tra “altri/e” e “noi”. In tal senso, tra gli obiettivi della didattica vi sono nozioni di psicologia, storia delle religioni, neuroscienze, studi sulle letterature di partnership postcoloniali, in particolare delle tradizioni native, fino alle espressioni letterarie e pratiche artistiche e creative – arte per la sostenibilità, l’ecologia, la cura – espressione teatrale e scrittura creativa in diversi ambiti, anche terapeutici e lavorativi.

Obiettivi professionalizzanti riguardano chi lavora nel mondo della relazione umana e dell’incontro dialogico con l’altro/a, nel counseling, nel coaching, in ambiti artistico-creativi e comunicativi e di mediazione e traduzione interculturale. Inoltre, in ognuno degli ambiti tematici considerati, il Master può allargare l’orizzonte a diverse interpretazioni del mondo e implementare capacità relazionali utili anche per operare nella propria quotidianità, rispetto alla propria comunità e all’ambiente.

Costanzo Allione, filmaker e studioso di sciamanesimo, ci parla di Where the Eagles Fly, partner del MaPS e associazione che ha reso possibile l’incontro tra università e sciamani/e da tutto il mondo.

Il Prof. Stefano Beggiora, indologo-etnologo, presenta MaPS, il primo Master Internazionale in Partnership Studies e tradizioni native, letterature, psicologia, etno-antropologia e società, attivo in autunno presso l’Università degli Studi di Udine.

Gian Paolo Gri, già docente di Antropologia culturale all’Università di Udine: “Lo sciamanismo è un punto di convergenza molto interessante, importante e interdisciplinare. Discipline psicologiche, storiche, storia della religione, storia della medicina, storia sociale…”

Prof. Nicola Strizzolo, sociologo dei processi culturali e comunicativi all’Università di Udine e docente MaPS: “una grandissima sfida culturale introdurre all’interno dei nostri paradigmi altre concezioni del sacro, altri linguaggi per rivolgersi alla spiritualità, per guardare al nostro interno.

Il Prof. Claudio Melchior, sociologo dei processi culturali e comunicativi all’Università di Udine, presenta MaPS, il primo Master internazionale in Partnership Studies e tradizioni native attivo in autunno all’Università degli Studi di Udine

Il Prof. Anselmo Paolone (Pedagogia, Università degli Studi di Udine) presenta MaPS (primo master universitario in Partnership Studies e tradizioni native) e il suo intervento dal titolo: Rituale, mito, educazione.

La Dott.ssa Erika Di Bortolo Mel, antropologa, docente MaPS, presenta i contenuti del suo intervento dal titolo: “Donne, Madonne e Dee in Friuli” “Donne, Madonne, Dee: il femminile, anche laddove lo si voglia occultare, disconoscere.

La Dott.ssa Tiziana Pers, artista visiva e docente MaPS, presenta i contenuti del suo intervento al Master dal titolo: La Grande Madre e il divenire animale. “La questione animale è un tema al quale noi come specie stiamo ancora cercando di dare soluzione”

Il Dott. Andrea Vitullo, Executive Coach Inspire e docente MaPS, presenta i contenuti del suo intervento al Master dal titolo: Coaching tra partnership e sciamanesimo. “Credo che oggi sia diventato importante formare professionisti di mappe di orientamento per cogliere il visibile ma

“Conoscere le Piante è come andare all’Università, mi ci sono voluti trent’anni per imparare a entrare in contatto con loro e imparare ad usare le loro proprietà, per la cura degli esseri viventi”

Obiettivi del master

Il Master è rivolto a laureati/e di I livello, provenienti da differenti percorsi di studio.

Il percorso fornirà elementi teorico-pratici riguardo:

  • al concetto di trasformazione e facilitazione culturale elaborato da Riane Eisler che ripensa alle relazioni bioculturali, personali, comunitarie e di lavoro come spinte al cambiamento di cura e sostenibilità anche verso la nostra biosfera;
  • agli studi di partnership nelle letterature in inglese, in particolare rispetto alle tradizioni dei popoli nativi che hanno subito un processo di colonizzazione e assimilazione linguistico-culturale;
  • agli elementi presenti nelle culture native e nelle loro diverse forme di sciamanesimo per ripensare alle possibili forme di rapporto e interazione fra comunità e ambienteterritori e stili di vita sostenibili;
  • alla psicologia della religione e riflessioni sul sacro, in direzione riconciliativa di armonia tra corpo, emozioni, mente e spirito;
  • alle neuroscienze, offrendo una panoramica sugli studi più recenti riguardanti i processi cerebrali e corporei attivati dalla relazione dell’individuo con il mondo delle cose e delle persone;
  • alla sociologia dei processi culturali e comunicativi rispetto alla rappresentazione e alla condivisione di aspetti simbolici, motivazionali ed emozionali della cura della polis;
  • nozioni etno-antropologiche su forme, significati e funzioni delle diverse esperienze di tipo sciamanico presenti in diverse culture del mondo rispetto alle pratiche di condivisione sociale e cura comunitaria;
  • all’espressione artistica e alla comunicazione multidimensionale, che pongono la creatività come momento di incontro e “dialogo dialogale” (Panikkar) nella comunità in chiave artistica;
  • alla condivisione di una cultura relazionale di partnership in sinergia con le conoscenze degli studi sullo sciamanesimo, per trasformare la spinta verticistica in attitudine alla cura delle persone;

Per i corsisti interessati e le corsiste interessate alla partnership, alle tradizioni native e allo sciamanesimo provenienti da aree di studio differenti, il Master fornirà elementi teorico-pratici per avvicinarsi in maniera consapevole a queste dimensioni della ricerca personale, culturale, scientifica e comunitaria.

La parola ai corsisti e alle corsiste MaPS

Roberto Baldini, filosofo e counsellor – Reggio Emilia
Mina Carfora, attrice e imprenditrice – Pordenone


Ariella Colavizza, counselor e forest bathing guide – Udine
Francesca De Blasi, insegnante e divulgatrice letteraria – Milano
Manola Romanó, terapeuta e insegnante yoga – Udine
Anna Spagna, medico – Trieste
Federica Tommasini, consulente finanziaria e coach – Mantova

CONSIGLIO DI MASTER

Prof.ssa Antonella Riem – Direttrice del Master
Professore Ordinario di Letteratura inglese, Università degli Studi di Udine

Prof. 
Franco Fabbro
Professore Ordinario di Neuropsichiatria infantile, Università degli Studi di Udine

Prof.ssa Donatella Cozzi
Professore Associato di Discipline Demoentoantropologiche, Università degli Studi di Udine

Prof. Claudio Melchior
Professore Associato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Università degli Studi di Udine

Prof. Nicola Strizzolo
Professore Associato di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Università degli Studi di Udine

Prof. Cristiano Crescentini
Professore Aggregato in Psicobiologia e Psicologia fisiologica, Università degli Studi di Udine

COMITATO SCIENTIFICO INTERNAZIONALE

Prof. Stefano Beggiora
Indologo-etnologo, Università Ca’ Foscari Venezia

Prof. Francesco Benozzo
Etno-filologo, studioso di sciamanesimo, Direttore del centro di ricerca FIMIM – Filologia e Medievistica Indo-Mediterranea, Responsabile del progetto internazionale Paleolithic Continuity Paradigm for the Origins of Indo-European Languages, Università di Bologna

Prof. Giuliano Boccali
Professore ordinario di indologia a Venezia Ca’ Foscari

Prof. Mauro Ceruti
Filosofo e teorico del pensiero complesso, IULM

Riane Eisler
Socio-antropologa e storica della cultura, fondatrice e Presidente del Center for Partnership Studies, U.S.A.

Prof. Fabio Finotti
Italianista, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a New York

Prof.ssa Lidia Guzy
Programme Director of the MA Anthropology at Study of Religions Department, University College Cork, Irlanda

Valentina Kharitonova
Doktor Nauk in Etnologia, PhD in Filologia, è a capo del Dipartimento di Antropologia Medica dell’Istituto di Etnologia e Antropologia presso l’Accademia delle Scienze Russa, Presidente dell’associazione di Etnomedicina Antropologica (AMA) e Capo Redattrice della rivista internazionale “Antropologia medica e Bioetica”

Don Juan Nuñez del Prado
Già Professore di antropologia sociale, scienze dell’organizzazione sociale, religioni mondiali comparate e Direttore del Dipartimento di Antropologia, Università San Antonio Abad del Cuzco, Perù

Prof.ssa Diana Riboli
Docente di antropologia delle religioni, studi indigeni, etnomedicina, presso la School of Social Sciences, Department of Social Anthropology dell’Università Panteion University di Atene, Grecia, Presidente di ISARS: International Society for Academic Research on Shamanism

Prof. Uwe Skoda
School of Culture and Society – India and South Asia Studies, Università di Aahrus, Danimarca

Prof. Alan Wildeman
Genetista e biologo molecolare, già Rettore dell’Università di Windsor, Canada

Prof. Ghil’ad Zuckermann
Chair of Linguistics and Endangered Languages, Università di Adelaide, Australia

DOCENTI DEL CORSO

Prof.ssa Antonella Riem
Letterature anglofone
Università degli Studi di Udine
Partnership, Letteratura e Sciamanesimo

Allione Costanzo
Filmaker e studioso di sciamanesimo
Arte filmica e visione

Prof. Giuliano Boccali
Indologia
Università degli Studi di Milano
Il tapas, l’“ardore”, nell’India antica: fra ascetismo ed eros

Prof. Francesco Benozzo
Filologia romanza, poeta e musicista
Università di Bologna
Linguistic Evidence of a Prehistoric Shamanism in Nowadays Dialects

Riane Eisler
Presidente del Centro Partnership Studies (California)
Reclaiming Our Partnership History – and Future

Prof.ssa Valentina Kharitonova
Antropologia medica
Accademia Russa delle Scienze
Pratiche nello sciamanesimo russo: l’appello alle tradizioni e le innovazioni contemporanee

Dott.ssa Vera Sazhina
Sciamana tuvina (Siberia)
Il mondo degli spiriti

Prof. Stefano Beggiora
Indologo-etnologo
Università Ca’ Foscari Venezia
Dalla giungla all’Himalaya. Appunti di campo sullo sciamanesimo indiano

Prof.ssa Diana Riboli
Indigenous Studies e Presidente dell’International Society for Academic Research on Shamanism
Università Panteion di Atene
Sciamanismo, disastri naturali ed escatologie indigene

Anja Normann
Sciamana nordica (Svezia)
I suoni del grande Nord

Prof. Gian Paolo Gri
Antropologia
Università degli Studi di Udine
Sciamanesimo e antropologia storica

Dott.ssa Erika Di Bortolo Mel
Antropologia
Università degli Studi di Udine
Donne, Madonne e Dee in Friuli

Francisco Montes Shuna
Sciamano Capanahua (Perù)
La guarigione nella selva amazzonica

Prof. Gastone Zanette
Anestesiologia
Università degli Studi di Padova
Le piante maestre

Dott.ssa Annalisa Csillaghy
Neurologia e Logopedia
Eventi neurofisiologici nelle esperienze sciamaniche

Dott. Bhola Nath Banstola
Sciamano Khass (Nepal)
Madre Terra e Naga: l’energia del cambiamento

Prof. Uwe Skoda
Indologia
Università di Aahrus (Danimarca)
Iron and irony. Indigeneity, industrialization and statecraft in Eastern India

Prof. Alan Wildeman
Genetista e biologo molecolare
Rettore Emerito dell’Università di Windsor (Canada)
Shamanism, postcolonial tensions, and biological commonalities

Élima Dely Mputu
Sciamano della danza iniziatica del Longo (Congo)
Danza e sacralità

Prof. Cristiano Crescentini
Psicologia Clinica, neuropsicologia
Università degli Studi di Udine
Neuropsicologia dello sciamanesimo

Prof. Franco Fabbro
Psicologia clinica
Università degli Studi di Udine
Psicologia clinica e sciamanesimo

Johanne Razanamahay – Schaller
Sciamana (Madagascar)
Sciamanesimo e salute

Brant Secunda
Sciamano Huichol (Messico)

La via del cuore

Prof.ssa Lidia Guzy
Antropologia
Università College Cork (Irlanda)
Shamanism and Eco-cosmology

Dott. Ivan e Dott. Juan Nunez
Sciamani Inca (Perù)
Kausay Pury: Walking consciousness

Prof. Nicola Strizzolo
Sociologia
Università degli Studi di Udine
Cultura e comunicazione alle basi dell’umano

Dott. Alessandro Rinaldi
Artista e Facilitatore
Sciamanesimo e community building

Prof. Ghiliad Zuckermann
Chair of Linguistics and Endangered Languages
Università di Adelaide (Australia)
Language Revival, Spirituality and Wellbeing

Odon Jimenez
Sciamano della tribù apache
Arizona (Stati Uniti)
Sciamanesimo e via spirituale dei nativi americani

Prof. Anselmo Paolone
Pedagogia
Università degli Studi di Udine
Rituale, mito, educazione

Dott.ssa Tiziana Pers
Artista visiva
La Grande Madre e il divenire animale

Dott.ssa Isabella Pers
Artista visiva
Quando la mente diventa forma

Dott. Marco D’Agostini
Pedagogia
Università degli Studi di Udine
I volti spirituali del Friuli

Prof.ssa Deborah Saidero
Anglistica
Università degli Studi di Udine
Heal the Earth: ideologie, miti e insegnamenti delle donne indigene del Nord America

Prof.ssa Donatella Cozzi
Antropologia
Università degli Studi di Udine
L’efficacia simbolica rivisitata. Un concetto controverso da Lévi-Strauss alle neuroscienze contemporanee

Prof. Claudio Melchior
Sociologia
Università degli Studi di Udine
Aspetti relazionali ed emotivi nella comunicazione

Dott. Andrea Vitullo
Executive Coach Inspire
Coaching tra partnership e sciamanesimo

Prof. Fabio Finotti
Presidente Istituto di Cultura Italiano a New York
Magic, literature and cinema

Dott.ssa Piera Giacconi ‘La voce delle fiabe’
Arte-terapeuta e cantastorie
La parola magica e le storie

Dott. Mattia Mantellato
Letterature anglofone e danzatore
Università degli Studi di Udine
Partnership Studies in World Literatures

Dott.ssa Sabina Bonardo
Voice Coach
La voce che cura

Line Sturny
Déo tradizionale Celtica
(Svizzera – Francia)
Sciamanesimo celtico: ritrovare e onorare le proprie radici